Riscossione: sciopero e manifestazione nazionale

Il Decreto sulla riscossione presentato dal Governo più che alleggerire, come propagandato, il carico dei tributi sembra confezionato per “aggredire” con particolare cattiveria e puntigliosità i dipendenti del Gruppo Equitalia.

Anche se alcuni settori della politica e delle istituzioni si cimentano in interpretazioni rassicuranti del summenzionato decreto, una sola cosa può tranquillizzare le lavoratrici ed i lavoratori del Gruppo: il passaggio al nuovo ente dovrà effettuarsi nel piena applicazione dell’art. 2112 del Codice Civile, senza selezioni e verifiche di sorta, tutti assieme, eliminando ogni riferimento alla separazione tra le aziende Holding-Riscossione e Giustizia.

Per questo è importante che i territori rispondano organizzando le assemblee e tutte le altre iniziative ritenute opportune. E’ necessario che si lavori alla riuscita dello sciopero e della manifestazione del prossimo 14 novembre a Roma. Nelle prossime ore, il comunicato unitario.