Banche: il decreto necessario per salvare lavoratori, ma colpire responsabili

L’ intervento del governo per decreto e’ stato “giusto, importante e necessario per salvaguardare gli oltre 7000 posti di lavoro” nei 4 istituti e “anche i correntisti”. Lo ha detto il segretario generale Fisac-Cgil, Agostino Megale, intervenendo al convegno dei consumatori, sottolineando che il decreto “non e’ anticostituzionale”. Ha precisato pero’ che vanno “individuate e colpite le responsabilità” e che i manager colpevoli “devono andare in galera”. Megale ha denunciato quindi il sistema “incentivista” che incoraggia a vendere prodotti rischiosi, sollecitando l’ introduzione di “codici etici di condotta e responsabilità” per tutelare il risparmio.