Banca d’Italia: Firmato l’accordo per le carriere non direttive

Durante l’incontro odierno sono state apportate ulteriori significative modifiche al testo dell’accordo, che sarà inviato a tutti i colleghi nei prossimi giorni.

Si riportano, nel dettaglio, le singole acquisizioni:

• COLLOQUIO PER IL REINQUADRAMENTO DEI COADIUTORI E COADIUTORI PRINCIPALI IN FASCIA 4 AREA MANAGERIALE: “verterà sull’attività della Banca con particolare riferimento ai compiti svolti nel comparto di appartenenza”, valorizzando, in tal modo, le professionalità e le competenze specifiche acquisite;
i colloqui slitteranno e avranno inizio a partire dal mese di ottobre (anziché dal 1° settembre).

La Banca si è impegnata a rendere nuovamente disponibile l’accesso ai corsi d’Inglese online per tutti;

• PASSAGGIO A PRIMO ASSISTENTE: saranno presi a riferimento tutti i pesi ponderali delle voci utili per l’avanzamento da assistente a assistente superiore, fatta eccezione per il valore dell’anzianità, che è stato modificato come di seguito:

13-14 anni nel grado di ass. sup. 0,5 per ogni anno;

15-16 anni nel grado di ass. sup. 1 per ogni anno;

dal 17° anno nel grado di ass. sup. 1,5 per ogni anno;

• PROMOZIONI AI GRADI SUCCESSIVI: è stato ribadito, con formale previsione nei testi, che in occasione degli avanzamenti ai gradi successivi, l’AIS sarà rideterminato sulla base dei nuovi importi definiti nell’accordo: esempio – al Vice Assistente che dopo 7 anni avanzerà al grado di Assistente, il nuovo AIS del grado di Assistente si moltiplicherà per i 7 anni di anzianità maturati;

• PERCENTUALI DI AVANZAMENTO: sono stati ottenuti ulteriori incrementi:
da OPERAIO DI 1^ A OPERAIO DI 1^ SUPER: da 30% a 31% degli esaminabili;
da OPERAIO DI 2^ A OPERAIO DI 1^: da 70% a 75% degli esaminabili;

• UST: è stato confermato che le chiusure delle UST sotto soglia, previste per il 2016, saranno successive al 1° luglio, consentendo, in tal modo, il pieno riconoscimento del reinquadramento a tutti i colleghi che sceglieranno l’uscita anticipata;

• VERIFICA: nel 1° semestre 2019 le parti saranno impegnate, formalmente, a una congiunta verifica sulla sussistenza o meno delle condizioni per procedere a una riforma del sistema degli inquadramenti;

• CONTRATTISTI: nel corso del 2017 è prevista la verifica, con le sole OO.SS. firmatarie, dell’accordo, per valutare l’esistenza delle condizioni per l’inquadramento a ruolo dei dipendenti a contratto che svolgano attività lavorative riconducibili ai fini istituzionali della Banca;

• TRASFERIMENTI: è stato specificato che i coadiutori, con vincolo in scadenza nell’anno in corso, potranno avanzare domanda di trasferimento, entro il 31 dicembre 2016, anche in corso di selezione per il passaggio alla fascia 4 dell’area manageriale;

• CONCORSO A CONSIGLIERE (EX FUNZIONARIO DI SECONDA): abbiamo invitato, con apposita dichiarazione – alla quale la Banca non si è opposta – a rimuovere il limite massimo di tentativi (attualmente 3 in un quinquennio) per sostenere il concorso a Consigliere-Fascia 3 (ex F2).

È stato definitivamente confermato che gli incontri su “previdenza complementare” e sulle “STC” si terranno dal 5 all’8 aprile c.a.

Roma, 22 marzo 2016