Unicredit vende i gioielli di famiglia, servono risposte convincenti

In relazione alla decisione del gruppo Unicredit di cedere un ulteriore 20% del pacchetto azionario di Fineco Bank ad investitori istituzionali, la Fisac Cgil del Gruppo  Unicredit esprime un’enorme preoccupazione: siamo alla vendita di pezzi di gioielli di famiglia per compensare la necessità di capitale.

Sul nuovo management pesa un’enorme responsabilità, deve rispondere al quesito: chi e con quali mezzi riuscirà a realizzare gli obiettivi di redditività in futuro?

Quando l’uscita dal tunnel? Servono scelte strategiche chiare che non pesino ancora una volta sul personale.

I 140.000 lavoratori/trici del Gruppo Unicredit esigono risposte convincenti.

Marco Salvi Segretario Responsabile Coordinamento Gruppo Unicredit Fisac Cgil